Gli anni della cybersecurity

In questi anni la difesa del ciberspazio è diventata una priorità strategica per la sicurezza nazionale. Con il Decreto Monti del 2013 viene delineata, per la prima volta, l’architettura nazionale cyber.

Il 1° agosto 2015 il Presidente del Consiglio adotta una Direttiva volta a rafforzare l’architettura nazionale di cyber security, così da arrivare ad un rapido allineamento degli assetti difensivi cyber del nostro Paese rispetto a quelli dei principali partner internazionali.

A giugno 2016 alla luce dell’esperienza maturata in seguito al Decreto del 2013, prende avvio un processo di rivisitazione dell’architettura nazionale di cyber security in un’ottica di razionalizzazione e semplificazione.

A luglio 2016 il Parlamento Europeo adotta la Direttiva sulla sicurezza dei Network and Information Systems (NIS), la quale impone agli Stati membri l’adozione, entro il maggio 2018, di misure volte ad incrementare i livelli di sicurezza delle reti e dei sistemi informativi nell’Unione.

A marzo 2017 viene emanato il Decreto Gentiloni, che delinea i nuovi assetti organizzativi dell’architettura nazionale di cyber security. Viene anche varata una nuova strategia nazionale di cyber security con l’adozione del nuovo Piano Nazionale, che aggiorna i provvedimenti del dicembre 2013.

Su