Trasparenza, online una raccolta di Accordi generali di sicurezza

18 marzo 2015

accordi internazionali

Un ulteriore passo verso la trasparenza delle istituzioni in generale, e del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica in particolare. È ora possibile, infatti, consultare online una raccolta di testi relativi agli Accordi generali di sicurezza che regolano lo scambio e la tutela di informazioni classificate  con altri Paesi e Organizzazioni internazionali.

Si tratta di un contributo che il comparto dell’intelligence nazionale vuole fornire sia in un’ottica di rafforzamento della cultura della sicurezza e dibattito con i cittadini, sia come strumento pratico di orientamento e di lavoro per tutte le imprese che, nelle loro attività, gestiscono, utilizzano, scambiano informazioni classificate.

Attraverso gli Accordi generali di sicurezza i soggetti interessati si impegnano ad applicare misure e procedure adeguate per garantire la protezione di informazioni classificate in settori quali gli affari esteri, la difesa, la sicurezza, la collaborazione tecnico-scientifica e le attività industriali.

In un contesto in continuo mutamento, come quello attuale caratterizzato da minacce trasversali e di non immediata individuazione, la tutela delle informazioni rappresenta un’esigenza prioritaria per la sicurezza nazionale. Allo stesso tempo, però, i nuovi supporti che veicolano le informazioni e la rapidità con cui queste ultime si muovono nello spazio e nel tempo pongono sempre nuove sfide a chi, sia per gli aspetti tecnici che normativi, è chiamato a garantirne un’adeguata protezione.

Con gli Accordi generali di sicurezza tale sforzo viene supportato in maniera puntuale e rigorosa e nel rispetto della normativa nazionale e del diritto internazionale. Si tratta infatti di “accordi informali” nei quali l’impegno degli Stati è espresso mediante la sola sottoscrizione del testo e che non necessitano della forma solenne prevista per i Trattati. Ciononostante è necessario l’intervento del Ministero degli affari esteri sia per la concessione dei ‘pieni poteri’ sia per il parere di conformità.

Tag:

Categoria: Archivio notizie

Su