L’intelligence al Forum PA 2014

3 giugno 2014

Forum PA 2014

Di certo ci sarà una terza volta… Lo spirito di continuità e l’entusiasmo con cui la Scuola di Formazione del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS) ha partecipato, anche quest’anno, al Forum PA sono stati ampiamente ripagati dall’alto numero di visite allo stand e dall’interazione continua con il pubblico.

Dopo il debutto dello scorso anno, che ha ampiamente testimoniato la volontà di apertura del Sistema di informazione per la Sicurezza della Repubblica, la Scuola di Formazione ha decisamente consolidato la propria presenza come momento di incontro e condivisione con il pubblico del Forum PA,  in perfetta coerenza con il claim dell’evento “Prendiamo impegni. Troviamo soluzioni”.

L’impegno, se mai ci fosse bisogno di ribadirlo, è quello di continuare nella realizzazione di quanto previsto dalla, ormai “storica”, Legge di riforma del 2007 in relazione agli aspetti propri della diffusione e promozione della cultura della sicurezza. Le soluzioni, invece, sono tutte quelle iniziative che esperti a vario titolo del settore, appassionati e semplici curiosi hanno avuto modo di apprezzare nelle giornate “fieristiche”. Da un quiz interattivo che ha permesso di testare le proprie conoscenze in materia di sicurezza nazionale, alle diverse pubblicazioni divulgative generiche e di specifica utilità per le aziende, fino a due concorsi che – in questi mesi – interessano i giovanissimi che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado e gli studenti universitari che hanno appena conseguito la laurea.

I primi sono stati invitati, attraverso il coinvolgimento di insegnanti e dirigenti scolastici, a realizzare disegni liberamente ispirati all’intelligence. Da soli o in gruppo, potranno trasformare in immagini la loro idea, la loro percezione di quell’insieme di attività che lo Stato mette in atto, grazie alla ricerca ed elaborazione delle informazioni, per garantire la sicurezza di istituzioni, imprese e cittadini. In questo modo bambini e insegnanti potranno confrontarsi, nel corso delle consuete attività didattiche e con gli strumenti propri di queste classi di insegnamento, su tematiche di educazione civica sviluppando, sin dalla formazione elementare, una sensibilità propria del concetto stesso di cittadinanza e appartenenza nazionale.

Per gli studenti universitari invece, il DIS ha istituito la prima edizione del concorso “Una tesi per la sicurezza nazionale”. Si tratta di cinque premi, del valore di duemila euro ciascuno, da assegnare a tesi di laurea magistrale inedite, discusse nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2012 e il 31 maggio 2014 con votazione di almeno 110/110 e aventi quali oggetto di ricerca tematiche quali la geopolitica, la cyber-security, le metodologie di analisi intelligence, gli aspetti giuridici legati all’attività informativa, la sicurezza economico-finanziaria. Un’iniziativa che vuole incentivare il lavoro accademico su ambiti di grande rilevanza per il Paese sottolineando, coerentemente con l’attività divulgativa e promozionale realizzata grazie al road show che ha già visitato numerosi atenei italiani, l’attenzione che il Sistema rivolge alle idee e iniziative di studio e approfondimento dei più giovani.

Entrambi i bandi – con l’indicazione di requisiti per la partecipazione, criteri di assegnazione e relative procedure per l’invio di documentazione e materiali – sono disponibili su questo sito e saranno il preludio a iniziative analoghe che in futuro potranno coinvolgere gli studenti di altre classi scolastiche.

L’arrivederci al prossimo anno è inevitabile, ma nel frattempo il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza e, in particolare, la Scuola di Formazione continueranno, su questo sito e attraverso altre iniziative di cui vi daremo notizia, nel loro impegno a favore della diffusione e promozione della cultura della sicurezza… Perché sicurezza vuol dire libertà…

Tag:

Categoria: Archivio notizie

Su