I 100 giorni del sito

25 settembre 2013

sito web

Consolidare il passato (prossimo), vivere (pienamente) il presente, progettare il futuro (anticipandolo). Il bilancio dei primi 100 giorni del sito istituzionale del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica non è solo un insieme di dati e numeri – seppur necessari alla comprensione della sua efficacia – ma la fase di un ciclo continuo, un ciclo di Conoscenza, Condivisione, Cambiamento e Crescita.

Sette sezioni generali e 25 sottosezioni organizzate secondo un percorso cognitivo innovativo, uno spazio dedicato ai video con oltre 174.000 visualizzazioni –  per comunicare anche a livello visivo ed emozionale, la procedura automatizzata per l’invio dei curricula, uno sforzo per far crescere ogni settimana il numero delle nuove pubblicazioni per aggiornare, informare e stimolare un dibattito consapevole tra gli studiosi e i “curiosi” di intelligence, un indirizzo email dedicato per dialogare con i diversi pubblici di riferimento.

Una vera e propria “casa comune” dell’Intelligence visitata da oltre 610.000 persone – con picchi di 8.000 contatti quotidiani – rimbalzata, nello stile virale del web, di sito in sito, di social media in social media. Un indirizzo “sicuro” cui si sono rivolte centinaia di persone per un totale di 1.700 email ricevute – che hanno dato vita a oltre 500 risposte – e più di 4.500 curricula inviati.

Dati che segnalano un interesse autentico e senza pregiudizi degli italiani verso l’intelligence. Dati che costituiscono la baseline per l’implementazione di nuovi servizi e sezioni in un’ottica di sempre maggiore apertura al dialogo con i cittadini, attraverso diversi progetti, alcuni già realizzati proprio in questi giorni e altri di prossima realizzazione:

  • la creazione di una sezione FAQ che raccoglie gli innumerevoli input provenienti dalla corrispondenza via email fornendo risposte sempre aggiornate e puntuali
  • la collaborazione con le Università, evidenziata anche nella sezione specifica, con contributi provenienti da docenti e studiosi del settore, ma anche con il sostegno a progetti di tesi di dottorato
  • l’apertura a contributi esterni con la realizzazione – all’interno della sezione Il Mondo dell’intelligence – di un vero e proprio call for articles – o, nella sua versione italiana, Scrivi per noi – che vuole coinvolgere anche esperti al di fuori dei già consolidati think tank nazionali
  • la condivisione mirata di materiali declassificati provenienti dagli Archivi del Sistema

Il tutto gestito da risorse interne e con strumenti tecnologici che sono riusciti a far convivere le esigenze della spending review e degli elevati standard di sicurezza in un’ottica di modernità e apertura alle esperienze innovative come quelle del Creative Commons e della video-comunicazione.

Il percorso della nuova comunicazione istituzionale del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica è partito solo 100 giorni fa, ma lungo il suo cammino ha già incontrato molti compagni di viaggio con cui condividere conoscenza ed esperienza. E ancora molti sono quelli che dovrà e vorrà incontrare.

Tag:

Categoria: Archivio notizie

Su