L’Italia e le nuove norme antiterrorismo

9 settembre 2016

1-folla

di Salvo Licciardello

Abstract

Scopo di questo articolo è analizzare il nuovo decreto antiterrorismo, introdotto nel 2015, finalizzato a contrastare in maniera più incisiva i fenomeni terroristici di matrice integralista islamica che, negli ultimi anni, hanno mostrato particolare recrudescenza. Nell’elaborato verranno evidenziate le nuove disposizioni del codice penale e di procedura penale relative alla posizione dei foreign fighters in linea con le più recenti risoluzioni ONU, in tema di combattenti stranieri. L’altro aspetto trattato è quello relativo alle disposizioni che integrano alcuni aspetti già noti riguardanti le operazioni d’intelligence e la tutela degli operatori di sicurezza governativi.

Keyword: foreign fighters, legislazione

L’Italia e le nuove norme antiterrorismo (PDF 202 kB)

L’autore

Laureato a Enna in Scienze della Difesa e della Sicurezza con una tesi su I Foreign Fighters: profili internazionali, giuridici e d’intelligence. Ha conseguito il master in Studi Internazionali strategico-militari, nell’ambito del 18° Corso ISSMI, presso il Centro Alti Studi della Difesa. Ha frequentato il Corso per Consigliere Giuridico nelle Forze Armate presso ISSMI/CASD (UCP).

Tag:

Categoria: Approfondimenti

Su